Il Grest di Valle Martella in Vaticano

Alla trentatreesima edizione il centro estivo animato dai ragazzi del gruppo Kairos, tra preghiera, canti, balli, gite e pellegrinaggi

Con grande gioia si festeggia a Valle Martella la 33ª edizione del Grest. Per ben sette settimane, che sono iniziate il 14 giugno e che si prolungano fino a venerdì 30 luglio, la parrocchia di Santa Maria Regina della Valle porta avanti la sua 33ª edizione del Grest con una squadra di 21 animatori del gruppo Kairos, coordinata dal giovane universitario Emiliano Ciucci e guidata dal parroco don Ramón Bravo. All’ inizio della sua 1ª settimana, giovedì 17 giugno, il sindaco Emanuela Panzironi, ha fatto un’animata visita a sorpresa ai ragazzi, condividendo un momento di gioia con la preghiera, il canto, il ballo e la musica. Iniziando così la mezza giornata prevista dalle indicazioni date dal Vescovo per le misure anticovid.

Il Sindaco Panzironi, si è complimentato del buon livello organizzativo con il quale si svolgono le attività. Una delle più importanti è stato il pellegrinaggio compiuto mercoledì 23 giugno scorso a Roma Capitale, con partenza alle ore 6 e rientro puntuale alle ore 17 in parrocchia. La giornata è iniziata con la partecipazione all’Udienza del Santo Padre Francesco nel Cortile di San Damaso nel Vaticano: erano presenti il parroco don Ramón Bravo Ardiles, don Romolo Sabbi e il Sindaco di Zagarolo, che al termine di questa, ha potuto salutare il Papa insieme al coordinatore del gruppo, Emiliano Ciucci: hanno così consegnato la maglietta del Grest al Romano Pontefice.

Al termine si sono recati in Basilica per un momento di preghiera sull’Altare della Confessione di San Pietro e alla tomba dell’amato papa san Giovanni Paolo II, e poi si sono trasferiti a Villa Borghese per un panino al sacco e per effettuare i giochi, conclusi con una partita animata tra ragazzi e animatori. Per venerdì 2 luglio è previsto un secondo pellegrinaggio, a Nettuno al Santuario di Santa Maria Goretti, le cui reliquie di primo grado sono nell’altare della chiesa consacrata dal nostro Vescovo Mauro Parmeggiani il 15 dicembre 2019. In programma ancora una gita a Castel Gandolfo e ai Giardini del Quirinale.